Overtime parte dalle scuole con le testimonianze “potenti” di Giorgia Benusiglio e Giuseppe Ottaviani

593

di REDAZIONE –

Ospiti della seconda giornata Marino Bartoletti, Marco Ardemagni, Filippo Solibello, Riccardo Cucchi, Francesco Repice, Massimo D’Alema, Dario Ricci –

MACERATA – “La vita si suda”. Da questa espressione è partita l’ottava edizione di Overtime che, come primo appuntamento, ha incontrato gli studenti nell’aula magna dell’ITC Gentili di Macerata. Oltre 400 ragazze e ragazzi hanno ascoltato la toccante testimonianza di Giorgia Benusiglio che a 17 anni, dopo aver ingerito mezza pasticca di ecstasy, è stata sul punto di morte e ha dovuto subire più interventi tra cui un trapianto di fegato. L’incontro, presentato dall’organizzatore di Overtime Michele Spagnuolo, ha l’intento di fare prevenzione contro le sostanze stupefacenti e ha portato il contributo del Prefetto di Macerata Iolanda Rolli, il direttore del dipartimento dipendenze patologiche dell’Area Vasta 3 Gianni Giuli e il direttore di Banca Macerata Rodolfo Zucchini.

«Praticate sport e non fatevi abbagliare dalle strade facili» ha affermato Spagnuolo che ha passato la parola alla protagonista Benusiglio. «Ho fatto una scelta sbagliata che condizionerà per sempre la mia vita, ma ora ho una seconda possibilità e devo sfruttarla: devo fare della mia vita un capolavoro ogni giorno, come se fosse l’ultimo».Da una testimonianza di rinascita a quella dell’atleta marchigiano ultracentenario Giuseppe Ottaviani, che ha raccontato la sua vita sportiva agonistica: «Con lo sport si vive un’altra dimensione, essere uno sportivo è gioia».

Oggi 11 ottobre, seconda giornata di Overtime. Si parte alle 10 con il convegno accreditato per la formazione dei giornalisti, nell’aula 6 Spocri di via Don Minzoni, Web e comunicazione sportiva on-line. Nuovi linguaggi e nuove icone del racconto sportivo con Marino Bartoletti, Angelo Carotenuto de “La Repubblica”, Federico Militello di “OA Sport”, Daniele Bartocci di “Gazzanet”, Roberto Monzani di “Inter Media”, la prof.ssa Lucia D’Ambrosi di Unimc e Francesca Cipolloni. A seguire le premiazioni della rassegna Overtime Web Festival 2018.

Alle ore 14 gli studenti si sfideranno in cucina nel punto Coop maceratese. In collaborazione con Tipicità, Coop Alleanza 3.0, Unimc e ESN Macerata parte il contest “Gli studenti Unimc ai fornelli, tra internazionalizzazione e rispetto della tradizione”. Alle 14,30 doppio incontro, anche questi accreditati, uno per giornalisti e uno per gli iscritti all’Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili. Nella biblioteca Mozzi Borgetti la dott.ssa Rosaria Garguglia, l’avvocato Giuseppe Rivetti, il prof. Giuseppe Ripa e il dott. Cristiano Soccionovo discuteranno di Sport e fiscalità, organizzato dall’Ordine dei Commercialisti di Macerata e Camerino.

Al Teatro della Filarmonica, invece, ci sarà “Comunicare lo sport attraverso la radio: parole e stili” con i saluti del prof. Francesco Adornato, Magnifico Rettore Unimc, e i giornalisti Marco Ardemagni e Filippo Solibello di Caterpillar AM, Riccardo Cucchi, Francesco Repice di Rai Sport. Seguiranno le premiazioni della rassegna Overtime Radio Festival 2018 con Dario Ricci de “Il Sole 24 Ore-Radio24”, Francesca Cipolloni e i prof. Unimc, Lucia D’Amborsi e Marcello La Matina. Riconoscimenti anche per gli studenti di Radio Rum con la prof.ssa Ramona Bongelli, sempre di Unimc. Alla Filarmonica, ma alle ore 15 in Biblioteca, si parlerà del contest “Gli studenti Unimc ai fornelli, tra internazionalizzazione e rispetto della tradizione” con il Rettore Adornato, Alberto Monachesi, direttore di Tipicità, la più importante manifestazione sull’eno-gastronomia marchigiana e lo chef Marche Luca Facchini.

Alle ore 17 all’Ostello Ricci si dialogherà sul tema “Nordic walking tra sport e salute. L’attività fisica per la salute del nostro cervello”. L’evento, organizzato dalle associazioni Green Nordic Walking, Nordic Walking Avis, Nordic Walking Valli della Marca Civitanova, vede la presenza delle dott.sse Maria Grazia Lanzilao e Chiara Ridolfi, dei dott. Eugenio Pucci, Luigino De Dominicis, Paolo Pasquali, con la conduzione del prof. Giuseppe Rivetti (Unimc).

Seguiranno, ad ogni ora, presentazioni di libri. Si inizierà alle ore 18 nella corte interna del Comune di Macerata con Massimo D’Alema, Valerio Calzolaio e l’autore Francesco Repice per Roma. La sera dei miracoli. Roma-Barcellona una notte magica e a seguire BarToletti2. Così ho digerito Facebook con Marino Bartoletti e Dario Ricci. Agli Antichi Forni alle 20,45 ci sarà Furio Zara con le sue Favole mondiali. Sessanta storie incredibili per bambini dai 6 ai 60 anni (e molto oltre). A moderare l’incontro sarà Dario Ronzulli di RMC Sport.

Chiuderà la giornata il mitico Riccardo Cucchi, una delle principali voci di Tutto il calcio, ora in tv con La Domenica Sportiva. Sempre agli Antichi Forni, alle 21.30, con Marco Ardemagni presenterà Clamoroso al Cibali: tutto il calcio minuto per minuto. Quando la radio diventa storiae Radiogol. Trentacinque anni di calcio minuto per minuto. Aperte dalle ore 10 alle 13 e dalle 17 alle 20 le tre mostre del Festival: Le grandi imprese sportive raccontate dagli studenti ABAMC di Massimiliano Verdino, E vissero…sconfitti & vincenti di Stefano Diomedi, un progetto a sostegno di Castelsantangelo sul Nera e Spartan Race di Ernesto Scarponi.

Overtime Festival è organizzato dalla Pindaro Eventi con la collaborazione fattiva del Comune di Macerata e l’appoggio della Regione Marche, di Unimc e del club service Panatlon International. Main sponsor sono Coop Alleanza 3.0, Mosca srl, Iplex, Arena Italia, Terme Santa Lucia, Banca Macerata, XL Extralight®, Nerea, Istituto Marchigiano di Tutela Vini, Quattro C srl; i partner Tipicità, Società Filarmonica Drammatica, Centro commerciale Cooperativa Meridiana, Val di Chienti, Acca Academy, Harley-Davidson Civitanova, Maia Export, DentalCity del dott.Paolo Pasquali, Gs Copy, Domizioli Viaggi. Tutti gli incontri sono ad ingresso libero.

Copyright©2018 Il Graffio, riproduzione riservata

L’atleta marchigiano ultracentenario Giuseppe Ottaviani