Tappa internazionale a Macerata per il Meeting delle Città Creative Unesco

180
Un'immagine proiettata sulla facciata di Palazzo Buonaccorsi durante il videomapping presentato in occasione dell’inaugurazione delle sale di arte antica dei Musei Civici

di REDAZIONE –

In programma il collegamento con Fabriano e Neri Marcorè dal Palazzo Buonaccorsi, video mapping di Luca Agnani e opera lirica del Macerata Opera Festival –

MACERATA – Ha preso il via a Fabriano la XIII edizione di “Unesco Creative Cities Network Annual Conference” che, fino al 15 giugno, vedrà riunite 180 città con 500 ospiti, tra delegati, istituzioni e personalità del mondo dell’arte e della cultura, provenienti da tutto il pianeta. Oggi, martedì 11 giugno, è prevista la conferenza che farà tappa in otto città marchigiane che per vocazione rappresentano al meglio le categorie creative del network. A Macerata si incontreranno i delegati Unesco delle Città Creative Unesco delle Media Arts, le città che hanno ottenuto il riconoscimento Unesco per la capacità di essere centri culturali innovativi: Macerata è stata scelta perché dimostra di essere una città della cultura che ha già iniziato il percorso di riconoscimento di Creative City Media Arts.

I delegati presenti a Macerata provengono da Linz (Austria), Toronto (Canada), Changsha (Cina), Enghien Les Bains e Lione (Francia), Sapporo (Giappone), York (Inghilterra), Tel Aviv-Giaffa (Israele), Guadalajara (Messico), Braga (Portogallo), Dakar (Senegal), Kosice (Slovacchia), Gwanju (Sud Corea) e Austin (Usa). «È un grande appuntamento per Macerata, un evento che ci permetterà di conoscere altre città, creare collegamenti con altre realtà creative, presentare la nostra ricchezza culturale» sottolinea Stefania Monteverde, assessore alla cultura e vicesindaco di Macerata.

Dopo un’intensa giornata di lavoro in cui ci si confronterà sullo sviluppo a base culturale e le città creative, l’appuntamento finale è al cortile del Palazzo Buonaccorsi dalle ore 20.15  alle 21.30, dove anche Macerata ospiterà l’evento “Le città dell’orsa”, le otto città marchigiane che hanno ospitato le delegazioni Unesco e che sono unite come nella costellazione del Grande carro dell’Orsa. Gli eventi culturali si svolgeranno in contemporanea a Pesaro, Ascoli Piceno, Recanati, Senigallia, Urbino, Fermo, Ancona, Macerata  con un collegamento in diretta video con il palcoscenico del Teatro Gentile di Fabriano dove, a coordinare il tutto, sarà il talento di Neri Marcorè.

Per questo momento conclusivo l’Assessorato alla cultura del Comune di Macerata insieme al Macerata Opera Festival hanno ideato “Imagine Opera. Dalla tradizione al futuro”. Nella bellissima cornice del cortile dei Musei Civici di Palazzo Buonaccorsi, un suggestivo  percorso musicale con l’opere liriche, con la partecipazione della pianista Cesarina Compagnoni  e il soprano Francesca Benitez, sulle arie delle opere in cartellone quest’anno al Mof, “Carmen” e “Rigoletto”, e una seconda parte dove la Salvadei Brass porterà in scena l’overture e il trionfo dell’Aida mentre sui muri del settecentesco palazzo  scorreranno le suggestive immagini del video mapping appositamente creato per l’occasione da Luca Agnani, visual designer di fama internazionale, vincitore del terzo premio al concorso di viedo mapping in 3D “Circle of Light” tenuto a Mosca nel 2013 e di una serie di riconoscimenti internazionali. L’evento è aperto alla cittadinanza finito a esaurimento posti.

Le altre città dell’Orsa Maggiore coinvolte sono Urbino per le Città  Unesco Beni Culturali,  Ancona per le Città Creative del Cinema, Ascoli Piceno per le Città Creative del Design, Fermo per le Città Creative dell’Artigianato, Pesaro per le Città Creative della Musica, Recanati per le Città Creative della Letteratura e Senigallia per le Città Creative della Gastronomia.

I 180 delegati Unesco raggiungeranno Macerata questa mattina per poi raggiungere Palazzo Buonaccorsi dove, dopo i saluti delle autorità, si svolgerà la riunione del cluster  e la visita ai Musei Civici. Nel pomeriggio, a partire dalle ore 15, gli  ospiti  saranno impegnati nel tour della città a tappe e incontreranno gli stakeholder. Il primo appuntamento, a cura di Playmarche e Università di Macerata, sarà a Creahub con la presentazione del progetto Macerata Creativa e i contenuti multimediali su Sferisterio Estate. Alle ore 16, il secondo appuntamento a cura dell’Accademia di Belle Arti, si svolgerà nell’Auditorium Svoboda, dove verranno illustrati il corso Media arts – Light design e i progetti multimedia. A seguire sarà la volta dell’Istituto Confucio per presentare i progetti innovativi nella relazione Macerata – Cina.

Copyright©2019 Il Graffio, riproduzione riservata