Istituto Vivaldi e Isc Nord, nove anni di “Musica d’Insieme” per non disperdere talenti

531

di GIUDITTA CASTELLI –

Grande successo, applausi ed emozioni a non finire per il Concerto finale al Teatro Concordia di San Benedetto –

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nove anni di “Musica d’Insieme” è un tempo lungo condiviso fra Isc Nord e Istituto Vivaldi per andare oltre il necessario e insostituibile quotidiano educativo, e riconoscere, ma anche  sostenere, molti di quei talenti che altrimenti andrebbero perduti. Questo è emerso dagli interventi di saluto della dirigente Giuseppina Carosi e della coordinatrice didattica del Vivaldi Daniela Tremaroli. Di emozione la giovanile orchestra di “Musica d’Insieme” – diretta dalla bacchetta della docente Loredana Corradetti, giovedì 10 maggio al Teatro Concordia – ne ha regalata tanta al pubblico, guidato con maestria lungo i sentieri  sonori della storia: Danza Indiana, Perini e Spaccazocchi, Orff, Bach, Vivaldi, Mozart, Beethoven, Bizet, ma anche Dalla ed altri. Intanto sullo sfondo passavano le immagini della scenografia realizzata dagli alunni della Classe 2C 2.0 della Sacconi e in regia operavano Enrico Bernardi e Matteo Capecci. Non si può regalare ciò che non si ha dentro. E la Musica è la più grande delle passioni nate con l’uomo, in grado di far vivere indescrivibili emozioni ai musicisti e al pubblico. Ad affiancare  l’esecuzione, strumentale  ma anche canora degli allievi,  i docenti del laboratorio Clementina Perozzi, pianista nonchè organizzatrice di manifestazioni internazionali, Rita Cocivera e Paolo Incicco, rispettivamente flautista la prima e violinista il secondo, maestri del Vivaldi.

La genesi dell’alleanza fra Isc Nord e lo storico Istituto musicale sambenedettese, con  un successo consolidato di quasi un decennio, poggia sulla centralità dell’allievo. Poichè se la  scuola ha il compito di alfabetizzare gli alunni alla Musica e all’Arte, non per creare artisti quanto per formare futuri fruitori di Musica e d’Arte che sappiano trarre da esse tutto il gioco che vi è dentro e vivere così grandi emozioni, è anche compito dei docenti cogliere precocemente il talento e affinare le abilità innate quando queste si manifestano. Ciò vale per la musica, per l’arte, ma anche per lo Sport e per ogni genere di predisposizione che rende ogni bambino ed ogni persona, individuo uguale a se stesso e per questo felice.

Il mondo della scuola lo può fare solo ricorrendo a professionisti che possano affinare la tecnica, senza per questo abdicare, in quanto scuola al proprio ruolo di mediazione formativa e educativa.

Il Laboratorio “Musica d’Insieme” nel 2018 ha contato 45 allievi di tutte le scuole dell’Isc Nord (Primaria Miscia e Moretti, secondaria Manzoni e Sacconi:  (IA) Carmela di Costanzo,  Stefany Marcozzi  e Morgan Del Zompo al pianoforte, Nicole Salvatori flauto dolce. (IC) Giulia Bassetti, Gloria Bracciani, Gloria Sofia Cristel e Rosa Boccia al pianoforte, Simone Capucci violino. (ID) Camilla Giangiordano, Sofia Marcozzi e Nicolò Urbinati al pianoforte, Anja Marcozzi e Letizia Mattioli al violino. (I E) Alessandra Mucci pianoforte, (IB/M) Elia Spaccasassi flauto dolce, (IIB/M) Andrea Bruni pianoforte, (IIA) Leonardo Pesolillo pianoforte, (IIB) Simone Cameli pianoforte. (IIC) Asia Angelini, Sofia Fares e Joseph Matoffi al pianoforte, Alessio Capucci  e Veronica Rossetti al flauto traverso,  Lorenzo Ficcadenti violino. (IID) Alessia Angelini pianoforte. (IIF)

Giulia Abruzzese pianoforte, Francesco Ferrara flauto traverso  . (III C) Lodovico Pierangeli e Francesco Rubini al flauto dolce, Sara Piergallini pianoforte, (IIIE) Christian Rosati pianoforte,  (VA) Elsa Viola Antognazzi pianoforte,. (VB) Augusta Maria Antonelli, Jacopo Traini e Beatrice Marcelli al pianoforte. M.Letizia De Chiara flauto dolce. (VC) Matteo Casoni pi pianoforte. (VB/Miscia) Diana Ciafardoni e Paolini Marta al pianoforte. Da istituti superiori (ex alunni Isc Nord): Alessandro Arrizza, Ilaria Caffarini e  Francesca Galieni al pianoforte.

Copyright©2018 Il Graffio, riproduzione riservata