“Un pugno per la vita” a Monteprandone, sport e solidarietà al Palazzetto di Colle Gioioso

359

di REDAZIONE –

MONTEPRANDONE – Lo sport e la solidarietà a favore di un bambino sfortunato. Domenica 17 marzo, dalle ore 16, infatti, il Palazzetto dello Sport di Colle Gioioso a Centobuchi ospiterà “Un pugno per la vita”, rassegna pugilistica dilettantistica organizzata dall’Accademia Pugilistica 1923. L’ingresso al Palazzetto sarà ad offerta (minimo due euro) e tutto il ricavato verrà devoluto alla famiglia del bimbo di Centobuchi colpito da una grave malattia. La riunione si articolerà su dieci incontri tra atleti di alcune società (Accademia, Ascoli Boxe, Kaflot e altre provenienti dal Lazio) di alcune categorie, soprattutto quelle riguardanti i pugili più giovani, tra i quali alcuni esordienti come il quindicenne Matteo Forconi. Molti dei ragazzi che saliranno sul ring sono guidati dal maestro Jonni Cocci, anche lui pugile professionista tuttora in attività. Di rilievo anche il primo incontro nella categoria junior (dopo ventuno da school boy) di Marcello Di Gennaro, ma ci sarà anche il decimo match di Manuele Ansalone. Tra gli incontri in cartellone nel corso della riunione ci sarà anche il debutto del trentenne Cristian Camaioni nella categoria Eilte che quindi per la prima volta combatterà senza caschetto. «Ringraziamo di cuore – hanno fatto sapere gli organizzatori – il sindaco di Monteprandone e l’assessore allo sport per il tirocinio e per tutto l’apporto che hanno donato alla nostra manifestazione benefica. Peccato che alcuni dei ragazzi non potranno esordire in questa occasione, ma saranno sul ring in occasione delle prossime riunioni». Sponsor ufficiale della manifestazione è la Autodemolizione Salaria Car.

Copyright©2019 Il Graffio, riproduzione riservata