Macerata, la Form e Hubert Soudant al Teatro Lauro Rossi con “Mozartiana”

201

di REDAZIONE –

MACERATA – Si chiama “Mozartiana” il prossimo concerto della Orchestra Filarmonica Marchigiana diretta dal Maestro olandese Hubert Soudant, specialista di fama internazionale del repertorio classico, in programma martedì 12 febbraio (ore 21), al Teatro Lauro Rossi di Macerata. Franz Schubert e Pëtr Il’ič Čajkovskij, grandi innamorati della musica di Wolfgang Amadeus Mozart, rendono qui omaggio con leggerezza, vitalità e trasporto al compositore di Salisburgo, rispettivamente con la Ouverture in do magg. D. 591 “nello stile italiano” e la Suite per orchestra n. 4 in sol magg., op. 61 “mozartiana”. La composizione di Schubert è una pagina di ispirazione rossiniana, piena di verve e di brio, che riflette nello stesso tempo l’olimpica solarità di Mozart. La suite orchestrale di Čajkovskij è l’omaggio del musicista russo ai 100 anni del Don Giovanni di Mozart, composto nel 1787, “per ricreare il passato in un mondo contemporaneo”.

Nella seconda parte del concerto c’è l’esecuzione della Sinfonia n. 41 in do magg. K. 551 “Jupiter”, il “testamento sinfonico” mozartiano che fra ingressi trionfali nei templi della classicità, visioni dei Campi Elisi e infuocate polifonie di impronta bachiana lanciate in fuga verso la luce segna la fine con apoteosi di un’epoca, il Settecento, anticipando con la sua incontenibile energia il fuoco della Nona beethoveniana. Tra le note curiose, Woody Allen cita nel suo celebre film Manhattan il secondo movimento di questa sinfonia nel suo personale elenco delle “cose per cui vale la pena vivere”.

Biglietto intero a 18 euro; 12 euro per gli spettatori fino a 30 anni e oltre 60, per i possessori della Carta Giovani, per le Associazioni musicali, per i Club Services, per gli abbonati alla stagione teatrale AMAT; 4 euro per le scuole.
Info: Biglietteria Teatro Lauro Rossi – tel. 0733 230735, fax 0733 261570, boxoffice@sferisterio.it

Copyright©2019 Il Graffio, riproduzione riservata