La “chiusura” al centro del nuovo album dei Sàrgano, in uscita il 7 dicembre

401

di REDAZIONE –

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo quattro anni dal primo lavoro discografico “Sargano EP”, il gruppo sanbenedettese torna sulla scena musicale venerdì 7 dicembre con un concept album totalmente incentrato sui vari significati della parola “chiusura”. Nella copertina è presente, non a caso, il segnale di strada chiusa, dal quale l’album prende il nome “T”.
In questo lasso di tempo i quattro componenti hanno cercato di trovare un sound condiviso nonostante le distanze geografiche, temporali e musicali che li dividono. Il batterista Anselmo, infatti, è stabile a Roma ormai da qualche anno, il cantante Filippo si divide tra Cupra Marittima e Bologna, il producer Mattia si è trasferito da circa un anno a Milano e il bassista Mirko vive a San Benedetto del Tronto.

Come dice il loro teaser di presentazione, “T è la vittoria su un futuro scontato”, perché le band sottoposte ai cicli naturali della vita, difficilmente riescono a sopravvivere a lungo. La compagine marchigiana, invece, grazie a una profonda amicizia, è riuscita a partorire un album che sa di rock, elettronica e cantautorato; aspetti che singolarmente caratterizzano ciascuno dei componenti.

Lo scorso giugno era stato presentato il loro primo singolo “T” di matrice prettamente rock; a settembre è stata la volta di “D’agosto”, traccia completamente elettronica. Questi due pezzi rappresentano gli opposti all’interno delle 11 tracce che trattano di temi come l’ambiente, il lavoro, il sociale, e aspetti più intimi come la gelosia, l’amore, la rabbia, la nostalgia, la speranza.

“T” è autoprodotto e registrato in parte negli studi LOADistrict di Roma, la pubblicazione sulle piattaforme digitali avverrà attraverso il portale Tunecore e la diffusione è gestita internamente dalla band. Dopo la pubblicazione, seguirà il video della traccia “T”, concerti invernali in formazione ridotta e live estivi al completo.

Copyright©2018 Il Graffio, riproduzione riservata