Il “portone delle poesie”, una piacevole scoperta nel centro storico di Ripatransone

di REDAZIONE –

RIPATRANSONE – Riceviamo e pubblichiamo una nota giunta in redazione dal cittadino ripano Antonio De Angelis, che ha scoperto di recente il “portone delle poesie” nel centro storico del paese.

«Passeggiare tra i vicoli di Ripatransone significa imbattersi in scorci con panorami mozzafiato, e a volte è ancora più bello rimanere stupefatti dall’attenzione con la quale i residenti curano i cantucci indescrivibili del nostro paese. Quindi, per noi ogni angolo di Ripatransone ha qualcosa di unico. Ci sono itinerari, all’interno del centro storico, che ci portano alla scoperta di particolari celati e intimi della città che sono da non perdere per scoprire una Ripatransone segreta e nascosta, lontana dagli occhi dei turisti, fatta di balconi e finestre fioriti, vie addobbate da fiori e piante. Oggi, però, inaspettatamente ho scoperto il “portone delle poesie”, stupendo e suggestivo luogo al centro del paese, e credetemi è stato bello e piacevole soffermarmi a leggere e capire questi scritti. Un grazie va all’autrice che si è firmata Eva M. Capriotti, che scopro essere autrice di “tra cielo terra ed… oltre”. “Tra cielo, terra… luogo dove tutto si ambienta, qui il Signore ci ha pensati come sue creature mirabili eppur limitate e fragili, fino all’Oltre: là ci chiama a trascendere il nostro ego per incontrarci con il suo amore eterno”. Naturalmente torneremo a leggerle, perché sono certo, certissimo, che una persona che legge poesia si fa sconfiggere meno facilmente di una che non la legge. E poi, voglio segnalare all’autrice, ci sono altri 18 spazi liberi per continuare a regalarci emozione».

Copyright©2021 Il Graffio, riproduzione riservata