Ripatransone, eventi estivi dal centro alle frazioni per un modello diffuso di cultura e aggregazione

277

di REDAZIONE –

RIPATRANSONE – È già un successo il calendario delle manifestazioni estive di Ripatransone, un programma che porrà al centro dell’attenzione la Città nella sua totalità. Ottimi i riscontri di pubblico e critica raccolti per il “Bubble Street Festival”, la kermesse di arte e spettacolo tenutasi nel Centro Storico cittadino il 6 e 7 luglio. Ma il cartellone vedrà come protagoniste indiscusse anche le Frazioni Ripane, capisaldi del modello policentrico su cui si fonda la Città e veri motori di operosità e impegno civico. «Il modello sociale e produttivo di Ripatransone non può prescindere dall’importante equilibrio assunto tra capoluogo comunale e frazioni» dichiara il sindaco Alessandro Lucciarini De Vincenzi «I nostri nuclei cittadini diffusi hanno dimostrato negli ultimi decenni di saper agire con estrema efficacia nella lotta alla disgregazione territoriale fornendo importanti occasioni di coesione e diffusione culturale grazie alle numerose realtà associative costituitesi in loco».

Ed è proprio l’estate a catalizzare il valore delle diverse realtà grazie all’offerta di manifestazioni che ne favoriscono la promozione. Una stagione di iniziative che è stata inaugurata dai festeggiamenti tenuti a San Savino nel primo weekend di giugno per la tradizionale ricorrenza della locale parrocchia. E in corso inoltre in questi giorni presso il Borgo La Vigna la consueta “Sagra della Scottona in Spada” (10 – 14 luglio), manifestazione gastronomica di grande successo organizzata dalla Polisportiva Valtesino che giunge alla sua settima edizione. Nei cinque giorni dell’evento, non solo specialità del territorio ma anche musica ed intrattenimento. «L’impegno messo in campo dalle associazioni dei nostri quartieri è encomiabile, non solo per la messa in atto di una ricca proposta di iniziative di svago per un pubblico in costante crescita, ma anche perché costituisce la base per poter dare vita a importanti occasioni di socializzazione dei cittadini del nostro vastissimo territorio» dichiara l’assessore ai prodotti tipici, Leonardo Perozzi.

Genuinità e folklore sono inoltre gli ingredienti su cui si fondano le manifestazioni estive del Trivio. Enogastronomia e tradizione nel suggestivo scenario naturale della frazione ripana con la Sagra delle Pappardelle di Farro al Ragù (7 – 11 agosto) e l’immancabile festività di chiusura delle iniziative ripane d’agosto (31 agosto – 2 settembre) che quest’anno tornerà a dare centralità alla locale Chiesa Parrocchiale, di recente riaperta al pubblico grazie ai lavori di adeguamento sismico finanziati con il contributo diretto dei parrocchiani.  Tra gli eventi di agosto spicca inoltre la Festa della Petrella di Ripatransone (24 – 25 agosto); la frazione residenziale ripana offrirà un ricco programma di iniziative di carattere culinario e culturale, tra piatti della tradizione ed intrattenimento.

«Il nostro intento è quello di strutturare una partnership con le frazioni nell’ottica di rendere le festività locali anche occasioni di promozione di azioni eco-sostenibili. – dichiara l’assessore all’ambiente, Alessandro Ricci – Stiamo infatti studiando la possibilità di realizzare eventi “plastic-free” che abbattano le percentuali di indifferenziata andando a sensibilizzare la popolazione su tematiche ormai centrali nella nostra quotidianità». «Siamo molto grati alle associazioni del nostro territorio per quanto svolto finora e per quanto continueranno a fare in futuro. – conclude il sindaco Lucciarini De Vincenzi –Il ruolo delle nostre frazioni è fondamentale in quanto rappresentano i veri nuclei nevralgici del meraviglioso e variegato territorio ripano».

Copyright©2019 Il Graffio, riproduzione riservata