Nuova giuria per X Factor: il “debutto” di Sfera Ebbasta

249

di ELIANA NARCISI (ELIANA ENNE) –

Sfera Ebbasta sarà uno dei giudici di X Factor insieme a Mara Maionchi, Malika Ayane e al frontman dei Subsonica Samuel. E prima di dare addosso a Sky, sappiate che lo voleva anche la Rai come giudice per The Voice. Non mi piace la Trap e non credo che uno che canta grazie all’autotune capisca qualcosa di timbro o di intonazione della voce, ma è un dato di fatto che i ragazzini oggi ascoltano questa roba ed è ovvio che gli si dia spazio. Ci sono comunque trapper migliori, sotto tutti i punti di vista, ma Sfera è controverso e divisivo e queste sono caratteristiche che fanno decollare gli ascolti, ecco perché è stato scelto.

E allora mi rivolgo a te, Gionata Boschetti, questo è il tuo vero nome. Non farti usare per l’audience e non considerare questa esperienza come la maniera per guadagnare altri soldi, perché in realtà può essere l’occasione per fare molto, molto di più. Qualcuno ce l’ha con te per la tragedia di Corinaldo. È un fatto che ha scosso profondamente la mia regione e non solo, ma non credo tu abbia responsabilità dirette sull’accaduto. Però tu piaci molto ai ragazzi, hai successo, un seguito pazzesco e allora per il futuro, quando il tuo staff organizzerà le tue serate, pretendi di conoscere dove suonerai e assicurati che siano rispettate le norme di sicurezza, la capienza dei locali, il numero dei biglietti venduti. Pretendi il rispetto delle regole.

A X Factor avrai l’occasione di seguire dei ragazzi che coltivano un sogno come il tuo, avrai il potere di decidere delle loro sorti ma quando starai per dire o fare qualcosa, pensa che da grandi poteri derivano grandi responsabilità. Allora pesa le parole, i gesti, i consigli, i giudizi. I contenuti. Cerca di essere costruttivo. Ricorda che quei ragazzi si fideranno di te, ti osserveranno, daranno un valore al tuo comportamento. Aiutali a usare quel palco nella maniera migliore e non essere tu a usare loro, perché è del futuro di tutti voi che si tratta.

Copyright©2019 Il Graffio, riproduzione riservata