San Benedetto del Tronto, al via il corso per assistente bagnanti della Fisa

241

di REDAZIONE –

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sarà presentato il giovedì 7 febbraio alle ore 19.30, presso la sede in Piazzale Aldo Moro a San Benedetto del Tronto, il corso 2019 per Assistente Bagnanti della Fisa-Federazione Italiana Salvamento Acquatico. A seguire, alle ore 20.45, la prova di selezione presso la Piscina Comunale. La Fisa è da ormai diversi anni presente sul territorio marchigiano per promuovere la salvaguardia della vita umana in mare, attraverso l’organizzazione di eventi mirati, esercitazioni, corsi di formazione e prevenzione nelle scuole. Sono ammessi candidati dai 16 ai 55 anni di età, che dimostrino le proprie abilità natatorie nell’ambito della prova di selezione, per l’accesso al corso.

Il corso consiste di lezioni teoriche che si terranno in aula, lezioni pratiche in piscina nell’ambito delle quali si studieranno le tecniche natatorie mirate al salvamento e all’allenamento, lezioni pratiche in mare nell’ambito delle quali i candidati impareranno ad utilizzare tutti i presidi di salvataggio a disposizione e impareranno a svolgere salvataggi con diverse condizioni meteo-marine e in diversi scenari operativi, salvaguardando sempre la propria sicurezza. Durante il corso è previsto anche un modulo di primo soccorso e tecniche di rianimazione cardio-polmonare tenuto da un medico specializzato, secondo direttive ministeriali.

Il percorso risulta altamente professionalizzante ed educativo soprattutto per i più giovani, che diventeranno così soccorritori acquatici. Al termine del corso, i candidati sosterranno un esame presieduto da rappresentanti della Guardia Costiera, il medico, oltre che maestri di salvamento Fisa. Il brevetto sarà rilasciato a coloro i quali supereranno l’esame, e oltre che essere un titolo utilizzabile per esercitare la professione di Assistente Bagnanti, darà diritto a crediti scolastici o punteggi nei concorsi.

Novità di quest’anno il rafforzamento “pratico” dei moduli di tutela ambientale e prevenzione dell’ inquinamento che vedranno impegnati in prima linea proprio gli allievi soccorritori, in affiancamento istruttori e maestri di salvamento in questa vera e propria battaglia per la salvaguardia del nostro Pianeta. Per informazioni o per dare la propria adesione si può contattare il numero 335 8475773 o 3467795722, oppure scrivere alla mail fisa.marche@fisasalvamentoacquatico.it.

Copyright©2019 Il Graffio, riproduzione riservata