Il Marcuzzo parte dalla “cacciannanz”, degustazione abbinata all’olio nuovo al PortoGrande

150

di REDAZIONE –

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Non poteva che essere la degustazione di apertura della sedicesima edizione della kermesse che il Centro Commerciale PortoGrande dedica dal 2002 al Marcuzzo: parliamo della cacciannanz’ che per sua natura viene tradizionalmente infornata e tirata fuori prima. Nata per capire semplicemente se il calore del forno era quello giusto per infornare il pane, è diventata una delle peculiarità gastronomiche delle nostre zone. Dall’1 al 3 novembre, sarà possibile degustarla gratuitamente al PortoGrande in abbinamento con l’olio nuovo. «Nell’ormai lunga storia delle iniziative sul Marcuzzo nel nostro Centro Commerciale – ricorda il direttore del PortoGrande, Luciano Sgolastra – non è la prima volta che diamo spazio a questo tipo di degustazione: si è trattato di una delle prime evoluzioni della manifestazione, che dai vini è passata preso ad inserire anche gli oleifici e, per tradizione, l’olio nuovo si prova sulla cacciannanz’». Il 4 novembre, l’abbinamento culinario del Marcuzzo sarà invece tra alici e focaccine, per lasciare spazio a miele e formaggi il 5 novembre. Grande attesa, il 6 novembre, per il ritorno della “pizza marcuzziana”, realizzata appositamente da Luca Vannicola per le iniziative del PortoGrande. Quest’anno, le degustazioni gratuite a tema Marcuzzo sono in programma dall’1 all’11 novembre compreso.

Copyright©2018 Il Graffio, riproduzione riservata