Gloria Campaner in concerto a Camerino per sostenere l’Ateneo e la città

653
Foto di Andrea Basile

di REDAZIONE –

La pianista di fama internazionale si esibirà a Camerino, giovedì 18 ottobre all’Auditorium Benedetto XIII, per sostenere l’Ateneo e la città –

CAMERINO – Il prossimo giovedì 18 ottobre alle ore 21 l’Auditorium Benedetto XIII di Camerino ospiterà uno straordinario evento musicale, che vedrà protagonista Gloria Campaner, pianista di fama internazionale. I terribili eventi sismici non hanno infatti spento il desiderio di rinascita di un territorio ricco di storia e cultura. Gloria Campaner presenterà un programma dove musica, scienza, storia dell’arte e letteratura si intrecciano per una serata speciale. Ad accompagnarla il chimico Claudio Pettinari, lo storico dell’arte Alessandro Delpriori, con la voce narrante di Maria Sole Cingolani.

«Questo progetto – sottolinea Gloria Campaner – nasce dal desiderio di contribuire all’ampliamento del Campus Universitario di Camerino, necessario per sopperire alla mancanza di alloggi per gli studenti nelle residenze private distrutte o danneggiate dal sisma. L’iniziativa è stata fortemente voluta e sostenuta da HeartQuake – Together for reconstrACTION, una charity fondata a Londra nel 2017 da Anna Marra con l’obiettivo di contribuire alla ripresa economica, artistica e culturale delle aree del centro Italia colpite dai sismi del 2016-2018. L’idea mi è parsa subito di grande valore e ho pensato di appoggiare la raccolta fondi offrendo un concerto per l’Università e per la comunità».

«Non sarà un semplice recital pianistico, – spiega Gloria Campaner – ma un evento ancora più coinvolgente perché i brani saranno intervallati da diversi interventi parlati riguardanti l’arte, la scienza e la letteratura; una voce recitante accompagnerà poi l’intera serata. Tra le pagine di vari compositori che interpreterò ho scelto, ad esempio, L’elegia di Sergej Rachmaninov come triste “memento” delle tragedie avvenute, ma anche L’isle joyeuse di Claude Debussy come inno alla vita e alla gioia».

«Ringrazio ancora di cuore Gloria Campaner – dichiara il Rettore Unicam Claudio Pettinari – per questo suo gesto, così significativo per l’intera comunità universitaria e per il nostro territorio, ed Anna Marra, che si è messa a disposizione per supportarci con l’iniziativa della sua charity. Come Ateneo, luogo deputato non solo alla formazione, ma alla diffusione della cultura nella sua accezione più ampia, abbiamo sempre fortemente voluto offrire ai nostri studenti ed alla cittadinanza momenti come questi, nella convinzione che sia un aspetto importante e da non trascurare nella formazione delle nuove generazioni. Questo evento ha per noi anche una forte valenza simbolica: a due anni dal sisma, vogliamo sottolineare come la bellezza dell’arte possa essere anche strumento di speranza e rinascita».

Grazie alla generosità dell’artista e al sostegno di Unicam e HeartQuake, l’evento è ad ingresso libero a supporto del progetto #ilfuturononcrolla per l’ampliamento del Campus universitario. É possibile donare liberamente in loco oppure collegandosi ai siti www.ilfuturononcrolla.it e www.heartquake.org.uk

Copyright©2018 Il Graffio, riproduzione riservata