Al via la terza edizione del master Unicam “Wine export management ”

1783

di ALBERT CORRADETTI –

L’Università di Camerino è impegnata nella promozione, valorizzazione e innovazione dei prodotti tipici del nostro territorio. Ma anche nell’orientamento al lavoro dei giovani nel nostro Paese.

CAMERINO – Sarà pubblicato nei prossimi giorni  il bando per l’iscrizione al master di primo livello “Wine export management” dell’Università degli studi di Camerino.  Fortemente voluto dai principali stakeholder del settore vitivinicolo che non hanno mancato di  sostenere le precedenti due edizioni del master, anche economicamente, assicurando  sponsorizzazioni di circa 30.000 euro a corso (poi destinate a borse di studio), l’offerta formativa in oggetto trova proprio in questo legame con il mondo produttivo una delle ragioni del suo successo di cui è prova, tra le altre, il raggiungimento della pressochè piena occupabilità dei corsisti della prima edizione (la seconda è ancora in svolgimento), a un anno di distanza dal conseguimento del diploma.

La notorietà acquisita a livello internazionale dal master “Wine export management” è dimostrata da una forte presenza di iscritti stranieri alla sua seconda edizione (circa il 30% del totale); nel 2017 è stata altresì conclusa una convenzione tra Unicam e l’Università Nazionale di Kiev Taras Shevchenko, per facilitare la partecipazione di laureati di quel paese.

Pur profondamente calata nelle dinamiche del mercato mondiale del vino, l’offerta formativa del master “Wine export management” è saldamente collegata al nostro territorio regionale attraverso la fattiva collaborazione assicurata dai due consorzi di tutela dei vini di qualità marchigiani (Consorzio IMT e Consorzio Tutela Vini Piceni), entrambi sponsor del master, sia in termini di condivisione del progetto didattico complessivo, sia per la disponibilità manifestata dalle imprese  loro associate ad ospitare gli stagisti in azienda.

Il master ha la finalità di perfezionare le conoscenze e le competenze professionali di operatori e professionisti attivi nel settore vitivinicolo, un settore in continua crescita e trasformazione, capace di sviluppare grandi potenzialità sui mercati internazionali. La necessità di intercettare una crescente domanda estera e di sostenere la competizione sui mercati internazionali, ha reso evidente la necessità di disporre di figure di professionalità elevata qualificate a svolgere compiti di gestione, di marketing e di comunicazione per la valorizzazione e la tutela del prodotto vino.

Obiettivo del master è quello di formare professionisti esperti nel marketing, nel sensory and consumer behaviour, nel wine business, che sappiano applicare sistemi di regole cogenti e volontarie nei mercati di riferimento. Il master ha una dimensione internazionale grazie al coinvolgimento di prestigiosi docenti provenienti dal mondo accademico, produttivo, della distribuzione organizzata e della certificazione. I corsisti potranno migliorare ed accrescere le  proprie conoscenze e competenze giuridiche, di management, marketing e comunicazione, internazionalizzazione e conoscenza del prodotto nel contesto dell’economia globale.

La durata dell’offerta formativa è annuale: le lezioni della terza edizione inizieranno a fine gennaio 2018 e si svolgeranno nei giorni di venerdì e sabato, secondo un calendario predefinito. Sono ammessi all’iscrizione laureati del vecchio e del nuovo ordinamento. Il Corso ha un proprio sito (http://masterwineexportmanagement.unicam.it) e ha attivato una pagina web (master in wine export management). Info: Prof. Luca Petrelli, direttore del master (luca.petrelli@unicam.it, 345.2204715).