Casa della Comunità a San Benedetto, la nuova struttura sorgerà in via Sgattoni

    di REDAZIONE –

    SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Regione Marche con delibera 114/2022 avente ad oggetto “Attuazione del PNRR – Missione 6C1: Reti di Prossimità, strutture e telemedicina per l’assistenza sanitaria territoriale – Definizione del quadro programmatorio degli interventi 1.1 “Case delle Comunità e presa in carico della persona, 1.2.2 “COT, interconnessione aziendale, device” e 1.3 “Rafforzamento dell’assistenza sanitaria intermedia e delle sue strutture (Ospedali di Comunità)”, ha individuato nel Comune di San Benedetto del Tronto, la localizzazione di due interventi aventi ad oggetto la realizzazione di una nuova Casa della Comunità e di un nuovo Ospedale di Comunità (reparto di cure intermedie) per un importo totale da finanziare di circa 6.300.000 euro. Parte significativa delle attività afferenti alla nuova Casa della Comunità da realizzare sono attualmente esercitate dall’Asur nell’immobile di proprietà sito in Via Romagna.

    Preso atto che tale edificio presenta caratteristiche architettoniche, impiantistiche, strutturali, ubicazione, accessibilità e vetustà tali da renderlo obsoleto e difficilmente adeguabile per assolvere alle funzionalità richieste, l’Amministrazione Comunale a seguito di un confronto avuto dal Sindaco Spazzafumo e dall’Assessore all’Urbanistica Gabrielli con il Direttore dell’Area Vasta 5 Massimo Esposito, ha individuato un’area di proprietà del Comune di circa 3.220 mq situata in Via Sgattoni da mettere a disposizione per la realizzazione di tali strutture. Parimenti a fronte dell’interesse manifestato dall’Amministrazione Comunale nel voler acquisire la struttura di Via Romagna per esigenze strategiche legate al soddisfacimento degli interessi cittadini si è proceduto ad approvare nella mattinata odierna una Delibera di Giunta Comunale con la quale si assolve alla necessità impellente che ha l’Asur di dover compilare entro la data del 25/02 le schede di rilevazione interventi predisposte dall’AGE.NA.S che dovranno poi essere validate dalla Regione Marche entro il 28/02.

    La delibera di Giunta prevede inoltre l’attivazione di un tavolo tecnico tra Asur e Amministrazione Comunale che dovrà portare alla stesura di un protocollo d’intesa relativo alla permuta della proprietà dell’immobile di Via Romagna con la proprietà del terreno sito in Via Sgattoni. L’approvazione finale dell’operazione dovrà arrivare necessariamente dal Consiglio Comunale che sarà chiamato a validare il tutto. L’Amministrazione comunale ringrazia la Regione Marche, in particolare gli assessori alla sanità e alla cultura, Filippo Saltamartini e Giorgia Latini, per aver dato l’impulso determinante perché questi fondi venissero assegnati alla città di San Benedetto del Tronto permettendole di disporre di una struttura adeguata a rispondere alla domanda di servizi sanitari che arriva dai cittadini.

    Copyright©2022 Il Graffio, riproduzione riservata