Bit di Milano, il premio “Talenti e Imprese” all’Associazione Albergatori Riviera delle Palme

364
Francesco Merletti, Vicedirettore Generale Vicario della Banca del Piceno

di REDAZIONE –

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In occasione della trentanovesima edizione della BIT – Borsa Internazionale del Turismo – kermesse internazionale che dal 1980 permette agli esperti di settore ed a buyer selezionati e appartenenti a tutti i settori del turismo d’incontrarsi, la Banca del Piceno consegnerà il Premio “Talenti e Imprese” all’Associazione Albergatori “Riviera delle Palme” di San Benedetto del Tronto. La cerimonia si svolgerà all’interno dello stand della Regione Marche, domenica 10 febbraio a partire dalle ore 13.45, alla presenza dei sindaci di San Benedetto del Tronto, Pasqualino Piunti e di Ascoli Piceno, Guido Castelli.

«Il premio – ha dichiarato il Presidente della Banca del Piceno, Aldo Mattioli– per la prima volta viene consegnato alla Borsa del Turismo ed è stato assegnato ad un’associazione: la nostra presenza sul territorio non può che tenere in considerazione quanto il turismo sia importante come leva di sviluppo e “Talenti e Imprese” è sempre stato un riconoscimento dedicato a realtà che s’impegnano per costruire orizzonti di crescita, soprattutto per le giovani generazioni».

L’Associazione Albergatori Riviera delle Palme di San Benedetto del Tronto, sin dal 1968, si occupa di informazioni, prenotazioni, organizzazioni, eventi promozionali del territorio, organizzazione congressi e può essere considerata un vero punto di riferimento per il turismo territoriale, una delle più importanti associazioni di categoria del Medio Adriatico.

Il Vicedirettore Generale Vicario della Banca del Piceno, Francesco Merletti, ha ricordato che «la tradizione ultracentenaria a sostegno di imprese, famiglie, giovani del territorio ha nel premio “Talenti e Imprese” un’espressione simbolica, alla quale corrisponde un impegno sul piano pratico. Solo nell’ultimo decennio, l’Istituto ha donato sette milioni di euro al territorio: sanità, giovani, istruzione, volontariato, non c’è praticamente settore al quale non sia stato dato supporto».

Per il sindaco Pasqualino Piunti  «si tratta di un riconoscimento doveroso a chi ha tenuto alta la reputazione di San Benedetto come città dell’accoglienza in Italia e nel mondo, svolgendo quella che è più di un’attività imprenditoriale ma un modo di essere e di vivere le relazioni con le persone. Se milioni di persone continuano a frequentare la città, con un’alta incidenza di coloro che tornano estate dopo estate, il merito va anche a coloro che sanno come farle sentire a loro agio».

«La collaborazione con l’Associazione Albergatori Riviera delle Palme non è mai venuta meno – aggiunge l’assessore al turismo Pierluigi Tassotti – nel tavolo tematico che periodicamente convochiamo gli spunti che gli operatori di categoria offrono sono sempre molto utili e illuminanti e l’Amministrazione comunale li apprezza perché provenienti da chi opera quotidianamente sul campo».

Copyright©2019 Il Graffio, riproduzione riservata