“Premio Asimov”, l’Università di Camerino coordinerà le attività nella Regione Marche

217

di REDAZIONE –

CAMERINO – Al via la quarta edizione del “Premio Asimov”, nato per avvicinare il mondo della scienza e quello della scuola. Ideato dal fisico Francesco Vissani che ne è anche il coordinatore, istituito grazie alla collaborazione tra il GSSI (Gran Sasso Science Institute) e l’INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare), con la collaborazione di varie Università e istituti di ricerca, il Premio si avvale di una giuria composta da migliaia di studenti e studentesse di scuola superiore, che sceglierà il miglior libro di cultura o divulgazione scientifica pubblicato negli ultimi due anni in Italia. Unicam ha aderito con entusiasmo ed è diventata coordinatore regionale dell’iniziativa, coinvolgendo una giuria di esperti e di studenti delle scuole superiori della Regione.

Il Premio Asimov è infatti un’iniziativa multi-sede. Gli undici centri regionali di coordinamento scientifico – Abruzzo, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Marche, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria – si coordinano tra di loro per il successo dell’iniziativa, collaborando con 100 scuole superiori di tutta Italia. La commissione scientifica del premio si compone di 250 membri, per metà docenti di scuola superiore e per metà professori universitari, ricercatori, studenti di dottorato, giornalisti, scrittori, rappresentanti del mondo della cultura.

Le sette opere finaliste selezionate quest’anno dalla commissione scientifica sono:
– Guido Barbujani – Andrea Brunelli, Il giro del mondo in sei milioni di anni, Il Mulino
– James Gleick, Viaggi nel tempo, Codice
– Jerry Kaplan, Intelligenza artificiale. Guida al futuro prossimo, Luiss Edizioni
– Lamberto Maffei, Elogio della parola, Il Mulino
– Giorgio Manzi, Ultime notizie sull’evoluzione umana, Il Mulino
– Guido Saracco, Chimica verde 2.0, Zanichelli
– Sara Sesti & Liliana Moro, Scienziate nel tempo. 100 biografie, Ledizioni

Gli studenti e le studentesse interessati a partecipare alla giuria leggeranno uno o più libri finalisti, li valuteranno e li voteranno, e prepareranno una o più recensioni, caricando entro il 3 marzo tutte le informazioni sul portale del “Premio Asimov”. Le recensioni saranno lette e valutate dalla commissione scientifica e le migliori di esse saranno a loro volta premiate. Il 13 aprile, in ciascuna sede regionale, quindi anche all’Università di Camerino, i libri in lizza saranno presentati al pubblico, dagli autori delle migliori recensioni. Subito dopo, in contemporanea tra le undici sedi, verrà annunciato il libro vincitore della quarta edizione del “Premio Asimov” per il 2019.

Unicam organizza e coordina dunque le attività per la Regione Marche, che quest’anno coinvolgeranno undici istituti di istruzione superiore della nostra regione: il Liceo Scientifico “Galileo Galilei” di Ancona, il Liceo Classico “Giacomo Leopardi” di S. Benedetto del Tronto, il Liceo Classico Linguistico “Giacomo Leopardi” di Macerata, il Liceo Statale “Enrico Medi” di Senigallia, l’Istituto Istruzione Superiore “Leonardo Da Vinci” di Civitanova Marche, il Liceo “Giacomo Leopardi” di Recanati, l’IIS “Fazzini-Mercantini” di Grottammare, il Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” di Jesi, il Liceo Scientifico “Temistocle Calzecchi Onesti” di Fermo, il Liceo Scientifico “Galileo Galilei” di Macerata, i Licei di Camerino.
Per maggiori informazioni, si veda il sito web del premio https://asimov.gssi.it

Copyright©2019 Il Graffio, riproduzione riservata