Il M° Patrizio Paci nell’Olimpo dell’Università dei Canti della Montagna

395
Patrizio Paci, Mauro Pedrotti e il Coro "Gioventù Alpina" di Cremona durante il conferimento del Gran Premio Pedrotti

di REDAZIONE –

MONTALTO DELLE MARCHE – Il M° Patrizio Paci ha ricevuto da Mauro Pedrotti e dal Coro CET di Milano, l’incarico di Maestro Tutor di Yarmonia 2018 e Membro della Giuria del “Gran Premio Pedrotti” che si è svolto nell’Auditorium “Laverdi” di Milano, domenica 4 novembre 2018, insieme ad altri cinque prestigiosi maestri della coralità popolare come Beppe Varetto del Coro “CAI UGET” di Torino, Mauro Pedrotti del Coro della SAT di Trento, Michele Franzina del Coro del “CAI” di Sondrio, Alessandro Marzani del Coro “Monte Cusna” di Reggio Emilia, Gianluca Zanolli del Coro “Cima Verde” di Vigo Cavedine e con la partecipazione dei cori giovanili che aderiscono al progetto Yarmonia.

Al maestro montaltese è stato assegnato il Coro “Gioventu’ Alpina” di Cremona, diretto dal M° Tommaso Lattanzi. La manifestazione è organizzata a cadenza biennale dal Coro CET di Milano, con il patrocinio del Coro della SAT di Trento ed il Centro Nazionale Coralità CAI. Il lavoro è iniziato alle ore 10.30, quando ogni tutor ha tenuto lezione al coro assegnato in aula separata. Il maestro Paci ha lavorato molto sulla vocalità e sull’interpretazione dei brani, trovando subito da parte dei giovani cremonesi reattività ed entusiasmo nel migliorare il livello dei brani prescelti, tra cui Ai preat, Al comando dei nostri ufficiali, E col cifolo del vapore. Alle 14, dopo la pausa pranzo, ripresa dei lavori fino alle ore 16.

Qualche dritta sulla direzione al maestro, che ha evidenziato buon gesto e buona tenuta emotiva nel condurre i fraseggi e gestire le pause e poi trasferimento alle ore 17 presso l’Auditorium. Alle 18 è iniziato il Concerto che ha coronato una giornata di lavoro con le esecuzioni del Coro “Cultura e Montagna” di Milano, Coro “Capitano Grandi” di Milano, Coro “Alpini Cattolica” di Milano, Coro “Politecnico Bovisa” di Milano, Coro “Gioventù Alpina” di Cremona, Coro “Mandi Ninine” di Milano, tutto sotto l’attento ascolto della giuria di cui il M° Patrizio Paci ha avuto l’onore di far parte e che in passato ha visto la presenza di illustri personaggi della Coralità Popolare come Bepi De Marzi del Coro “I Crodaioli” di Arzignano, Adriano Dalpez del Coro “Sasso Rosso” di Malè, Ferdy Lorenzi del Coro “Valsella” di Borgo Valsugana ed Enrico Miaroma del Coro “Castel SAT” di Arco.

Dopodiché alle 19,15 sono state  consegnate le schede con le valutazioni su intonazione, timbrica ed interpretazione e alle 19,30 il presentatore ha annunciato il coro vincitore per la categoria timbrica: il Coro Mandi Ninine di Milano, direttore Luca Altieri, maestro tutor Michel Franzina e per le categorie intonazione ed interpretazione: Coro “Gioventù Alpina” di Cremona, direttore Tommaso Lattanzi, maestro tutor Patrizio Paci che non ha nascosto l’emozione all’annuncio, con il grido di vittoria dei ragazzi che lo hanno chiamato a gran voce per unirsi a loro sul palco, insieme a Mauro Pedrotti, al momento del ricevimento del “Gran Premio Pedrotti”, celebrando così nel migliore dei modi il 4 novembre, giorno del Centenario della Vittoria e della fine della Grande Guerra.

Patrizio Paci riconosce in  questo successo la passione e l’esperienza maturata in 31 anni di prestigiosa attività con il Coro “La Cordata” che, anche in questa circostanza, ha ottenuto una qualificata visibilità, quando il maestro è stato presentato al pubblico come direttore fondatore del Coro di Montalto Marche.

Copyright©2018 Il Graffio, riproduzione riservata