“Lorenzo Lotto portraits”, dalle Marche a Londra. Presentata l’esposizione alla National Gallery

582

di ROSITA SPINOZZI –

La mostra “Lorenzo Lotto. Il richiamo delle Marche” conquista una vetrina europea. È stata infatti presentata alla National Gallery di Londra l’esposizione “Lorenzo Lotto portraits” – dedicata al celebre pittore italiano, riconosciuto tra i principali esponenti del Rinascimento veneziano del primo Cinquecento – che rimarrà aperta dal 5 novembre al 10 febbraio 2019, stessa data di chiusura della mostra a Macerata. Presenti alla conferenza inaugurale anche la premier Theresa May, l’ambasciatore italiano Raffaele Trombetta, il direttore della National Gallery Gabriele Maria Finaldi, il direttore del Museo Nacional del Prado di Madrid, Miguel Falomir ed Enrico Maria Dal Pozzolo, il curatore che si è occupato anche dell’esposizione marchigiana di cui è stato mostrato il catalogo che ritrae le opere di Lotto esposte a Palazzo Buonaccorsi e gli itinerari negli otto Comuni che conservano i suoi capolavori: Urbino, Ancona, Loreto, Jesi, Recanati, Mogliano, Cingoli e Monte San Giusto.

Per la National Gallery è la prima mostra delle opere di Lotto con dipinti provenienti da tutto il mondo. Per l’occasione si potrà ammirare anche il video che ripercorre l’arte e i luoghi dell’artista veneziano che ha scelto le Marche come terra d’elezione, svelandone il cuore al pubblico internazionale. «È la formalizzazione di una collaborazione – dice Dal Pozzolo – di due grandi musei internazionali come quelli di Madrid e Londra che vede un trait d’union con Macerata».

A Palazzo Buonaccorsi si ritrovano insieme per la prima volta le opere di Lotto create per il territorio e disperse nel mondo o quelle che hanno avuto legami con le Marche. L’esposizione, promossa dalla Regione Marche con il Comune di Macerata, propone una ventina di dipinti autografi e cinque disegni di Lotto, opere grafiche di grandi autori (Dürer, Mantegna) da cui l’artista trasse ispirazione, manoscritti e volumi, globi e antiche mappe, per contestualizzarne l’attività.

Le opere vengono da collezioni internazionali come Gemäldegalerie della Staatliche Museen di Berlino, British Museum di Londra, Musée du Louvre di Parigi, Museo Nazionale Brukental di Sibiu, Museo del Prado di Madrid, Musée des Beaux Arts di Strasburgo; ma anche dal Museo Poldi Pezzoli di Milano, dal Museo Correr di Venezia e dalle Collezioni del Quirinale.

L’esposizione, visitabile nella città di Macerata dal 19 ottobre 2018 al 10 febbraio 2019, rientra tra le operazioni culturali per il rilancio dei territori colpiti dal terremoto del 2016. Si tratta di un progetto di respiro internazionale, poiché Lorenzo Lotto non sarà protagonista soltanto nelle Marche, sua terra d’adozione, ma lo è anche nei prestigiosi musei Prado di Madrid e National Gallery di Londra.

Copyright©2018 Il Graffio, riproduzione riservata