Palio dei Bambini, il drappo arriva da Monsampolo. Novità e ruoli della XV edizione

1221

di ROSITA SPINOZZI –

ACQUAVIVA PICENA – Fervono i preparativi per la XV edizione del “Palio dei Bambini – Vivere la storia da protagonista” che si svilupperà sabato 26 maggio, a partire dalle ore 9, nel magnifico borgo medievale di Acquaviva Picena. L’evento è organizzato dall’associazione Palio del Duca in collaborazione con l’Istituto Scolastico Comprensivo di Acquaviva Picena – Monsampolo del Tronto e l’Istituto Scolastico di Monteprandone. Il progetto è inserito nel programma scolastico dei Piani dell’Offerta Formativa (POF) ed ha come finalità la conoscenza del proprio territorio, avvicinandosi alla sua storia e alle tradizioni che lo caratterizzano. In che modo? Vivendo la storia da protagonisti, come ben spiega il titolo di questa pregevole rievocazione storica che precede l’evento clou per eccellenza di Sponsalia. Il Palio dei Bambini si svolgerà con il patrocinio del Consiglio regionale delle Marche- assemblea legislativa delle Marche, Provincia di Ascoli Piceno – medaglia d’oro al valor militare per attività partigiane, patrocinio e contributo dei Comuni di Acquaviva Picena, Monsampolo del Tronto e Monteprandone. A impersonare il ruolo di Forasteria è stata scelta Micol Di Mascolo, classe V dell’Isc di Acquaviva Picena. Assai gradevole e significativo il drappo del palio – olio su tela realizzato dal bravissimo Maurizio Crescenzi, allievo della classe III C  dell’Isc di Monsampolo del Tronto con insegnante la prof.ssa Loredana Agresti – che verrà presentato ufficialmente durante la serata culinaria di venerdì 18 maggio, presso il ristorante Delfino Blu di Grottammare.

Nel frattempo sono stati assegnati ruoli e costumi: i ragazzi della scuola primaria “Borgo da Monte” dell’ Istituto Comprensivo di Monteprandone, classe V, saranno nel gruppo figuranti, mentre le classi V del plesso Via Benedetto Croce parteciperanno in qualità di atleti del Rione Falco con i colori verde-rosso.

Gli allievi di Monsampolo del Tronto delle classi IV e V primaria saranno atleti e figuranti del Rione Picchio contraddistinto dai colori bianco celeste.

Gli studenti dell’Istituto Scolastico Comprensivo di  Acquaviva Picena parteciperanno come figuranti e atleti dei due Rioni Aquila (colori arancio-celeste) e Civetta (colori giallo-nero). Il corteggio storico sarà preceduto dal gruppo tamburini dell’Associazione Palio del Duca guidati dal Maestro Giulio Spinozzi.

I quattro rioni si contenderanno l’ambito drappo nei Giochi Storici del Palio: corsa con le pajarole, corsa con i sacchi, tiro delle palle, lancio dei cerchi e tiro alla fune. A tal proposito i volontari dell’Associazione Palio del Duca si sono recati negli istituti per insegnare personalmente ai ragazzi la tecnica di svolgimento dei giochi, riscontrando un grande interesse da parte degli alunni.

Oltre 270 i ragazzi che, il 26 maggio alle ore 9, si raduneranno presso il Palazzetto dello Sport di Acquaviva, formando così il Corteggio Storico che percorrerà via Leopardi per arrivare in Piazza del Forte dove il parroco don Alfredo Rosati benedirà il drappo. Come tradizione vuole, seguirà la lettura e l’accettazione della dote di Forasteria da parte dei notai, per poi dare ampio spazio ai giochi storici e agli spettacoli della compagnia “Teatro del Giardino” di Fabio Di Cocco e del Corpo di Ballo “La Koreutica” di Maria Luigia Neroni. L’ingresso è gratuito.

Copyright©2018 Il Graffio, riproduzione riservata